Con questo primo post oggi voglio inaugurare una nuova categoria del blog dedicata ai case history e-commerce, dove troverai periodicamente casi studio italiani o stranieri di diversi settori merceologici. Dando la priorità alle piccole e medie imprese, a riprova del fatto che oggi è possibile creare e-commerce vincenti anche se non si è una grossa multinazionale con altissimi capitali.

Inquadriamo questa azienda e la sua attività di vendita on-line:

  • Nome del sito web: SergioPesca.com www.sergiopesca.com
  • Nome azienda: Sergio Pesca s.r.l.
  • Sede principale ad Alghero (Sardegna, Italia), seconda sede di recente apertura a Roma (Lazio, Italia);
  • Lingua/e: sito web in Italiano;
  • Articoli per gli amanti della pesca.

Bene, ora abbiamo un’idea di dove si colloca questo negozio online e, se ti ho incuriosito, probabilmente starai già sfogliando il sito web mentre leggi queste righe.

Proseguiamo la scoperta di questa attività andando a valutare la web UX (usabilità), l’organizzazione dei contenuti dalla homepage alle singole pagine.

sergiopesca.com case history e-commerce

LA HOMEPAGE DI SERGIOPESCA.COM

La homepage ha un ruolo importante per un sito web e-commerce, anche se non tutti gli utenti passano per questa pagina. Spesso accade che i visitatori passino all’acquisto (conversione) direttamente dalla scheda-prodotto oppure dalla pagina-categoria alla scheda-prodotto.

Quindi la home può essere impiegata dagli utenti di ritorno che si aspettano di trovare le ultime novità in primo piano (come per la vetrina di un negozio tradizionale) o dai potenziali clienti che stanno navigando alla scoperta del sito web durante il loro primo accesso.

Versione Mobile (First)

Il sito web ha molte caratteristiche interessanti, ma purtroppo non è mobile friendly e la navigazione da smartphone (test eseguito su un device 5.5”) risulta molto difficoltosa. Consiglio l’impiego di un nuovo template con le dovute personalizzazioni.

Versione Desktop

  • Nei primi secondi trovo il logo, come contattare il servizio clienti, il menu orizzontale principale e il menu verticale sinistro. Il banner che presenta il limite di spesa per la spedizione gratuita è posto strategicamente sulla destra.
  • Uno slideshow presenta 7 immagini differenti e alla sua destra troviamo 3 moduli che mettono in evidenza tre categorie, probabilmente tra le più ricercate dagli utenti del sito web.
  • Il resto della pagina è occupato da una selezione 3×6 di prodotti in primo piano scontati. Tra questi troviamo due tipologie di prodotti: le canne e i mulinelli.

Canali di vendita: attività offline + on-line

Ascoltiamo direttamente la voce dell’azienda: “Dal 1986, “Sergio Pesca” è specializzato nella vendita di articoli per la pesca dei migliori marchi mettendo a disposizione la propria esperienza, sia per il pescatore esperto che per il dilettante.”

In questo caso abbiamo un’attività off-line con oltre 30 anni di storia alla spalle che sceglie di investire nel commercio elettronico aprendo un proprio sito web e-commerce. Questa attività nasce ad Alghero in Sardegna, città di pescatori. Ha una vasta scelta di prodotti ed è un punto di riferimento nel suo settore, sia locale che regionale.

Dopo diversi anni di vendita online hanno scelto di espandersi off-line aprendo un punto vendita a Roma. Dall’esterno, posso fare una mia ipotesi personale e ipotizzare che in questa scelta abbiano inciso fortemente i dati raccolti grazie all’e-commerce (clienti, ordini, scontrino medio, residenza). Qualora avessi in futuro ulteriori conferme in merito, provvederò ad aggiornare questo post con un’integrazione.

Allo stesso modo, un colosso come Amazon ha scelto di recente di aprire dei punti vendita fisici, anche in questo caso conoscendo nel dettaglio i propri clienti si può fare una scelta mirata. I dati devono sempre guidare le azioni di marketing.

IL RUOLO DEGLI EVENTI NELLA STRATEGIA DI MARKETING

Ecco alcuni degli ultimi eventi da loro organizzati o sponsorizzati, eventi passati o in corso:

  • 11 Marzo 2018 “3° Sergio Pesca Trophy” c/o il Parco Laghi del Farfa a Roma;
  • 11 Novembre 2017 2° Raduno Eging Game Oristano
  • 5 Novembre 2017 “Ricominciamo da 6” Lago Loch Ness a Sellano.

Gli eventi sono molto importanti per questa attività, sia per l’online che per l’offline. L’utilizzo di eventi rivolti alla propria nicchia di utenti è di fondamentale importanza per fidelizzare e premiare i propri Clienti. Farsi conoscere da nuovi clienti. Spingere le vendite online dei prodotti, legando ad esempio l’evento a promozioni o proposte ideate per l’occasione.

La priorità data agli eventi è evidente sia nel sito web e-commerce (2° voce del menu orizzontale) sia dalla pagina Facebook dove trovano ampio spazio tra i post.

STRATEGIA DI PREZZO E SPEDIZIONE

Questo negozio online offre spedizioni nazionali e internazionali. Seguendo questo listino prezzi:

  • Le spese di trasporto per tutto il territorio nazionale con corriere SDA sono pari a 9,90 euro.
  • La spedizione è ASSICURATA sino al ritiro del pacco presso il suo domicilio.
  • Se si desidera l’invio dell’ordine tramite corriere espresso, vi è un supplemento di circa 30 euro. (Fonte: sergiopesca.com)

La strategia di prezzo di un e-commerce riguarda strettamente le spese di spedizione, e il limite posto alla spedizione gratuita. In questo caso la spedizione nazionale è gratuita sopra i 199€. Questo importo può apparire elevato, ma in realtà è un importo facile da raggiungere con i prodotti in catalogo. Basta l’acquisto di un mulinello + una canna da pesca.

Questo genere di scelta è prioritaria per una strategia e-commerce e ti consiglio di ponderarla valutando il margine medio, il prezzo medio dei prodotti, lo scontrino medio e analizzare i tuoi dati di vendita. Possono essere di aiuto dei test con promozioni periodiche per valutare quanto le spese di spedizione incidano sulle vendite o quanto l’importo della spedizione gratuita spinga il cross-selling.

REPUTAZIONE ONLINE E GESTIONE DEI FEEDBACKS

Quali sono i dati più evidenti che troviamo online su questa attività:

  • Su Google (scheda Google MyBusiness) 18 recensioni disponibili con votazione media di 4,2/5;
  • Su Facebook (tab recensioni) troviamo 142 recensioni con votazione media di 4,8/5, all’interno di una pagina con un seguito di 22.052 persone.

Tre le recensioni con commento testuale:

Nessuno store in Italia ha così tanti prodotti di alta qualità, nel punto vendita di Roma troverete professionalità, competenza e disponibilità. Il miglior sito online di pesca sportiva

Uno dei migliori shop in tutta Europa e in Italia sicuramente, merce imballata sempre al top, disponibilita di qulsiasi prodotto, spedizioni in tempi brevissimi.

La reputazione online è decisamente positiva e comprovata dalle testimonianze dei Clienti. Disponibile fino a poco tempo fa, oggi sul sito web non sono più presentate le recensioni dei Clienti, prima gestite da eKomi (piattaforma terza per la gestione dei feedback).

Migliorie apportabili:

  • aggiunta della voce “home” nel menu principale orizzontale;
  • aggiunta dei feedbacks nel sito web, in particolare nelle schede dei singoli prodotti;
  • adeguamento mobile friendly;
  • posizionamento a pie di pagina dei pagamenti accettati e dei corrieri proposti per le consegne;
  • dare la possibilità di acquistare direttamente anche senza registrazione, la registrazione obbligatoria in un e-commerce è tra le principali cause di mancato acquisto.

Ultimi dettagli su questo shop online:

  • l’attivazione della certificazione https in linea con i nuovi standard di sicurezza online sul tracciamento dei dati;
  • molto positiva la sezione “per il pescatore” con due sezioni “tecniche di pesca” e “itinerari di pesca” collegate alle categorie merceologiche del negozio online.

Come ho detto all’inizio di questo corposo post, in questa occasione ho scelto di raccontare questo progetto e-commerce che cito sempre con piacere come caso studio in occasione dei miei corsi di e-commerce per imprenditori.

SergioPesca.com è un sito web tra i primi in Italia nella sua nicchia di mercato, molto interessante da prendere come spunto e allo stesso tempo con forti margini di miglioramento.

Ti è piaciuto questo post? Allora condividilo con i tuoi amici e continua a seguirmi sul Blog E-commerce per imprenditori per scoprire i prossimi case history che analizzerò per te.

 

 

Annunci